Mac Security

 

“The combination of space, time, and strength that must be considered as the

basic elements of this theory of defense makes this a fairly complicated matter.

Consequently, it is not easy to find a fixed point of departure.”

— On War, Carl Von Clausewitz

 

Dopo questa stupenda citazione, che rispecchia al meglio il nocciolo di questo argomento, iniziamo con il trattare alcune utility, tutte Freeware, disponibili per i nostri Mac. Questa discussione non e’ un corso di Sicurezza e Crittografia ma solo un elenco di software utili alla sicurezza personale dei dati.

Di programmi per questo scopo ce ne sono a centinaia, ho voluto escludere quelli a pagamento, nonostante in molti casi siano i piu’ performanti e stabili, in quanto ne esistono molti altri gratuiti e validi allo stesso tempo che perseguono il medesimo scopo.

Hide Folder (5,9 Mb) arrivato alla versione 3.0, consente con un click di rendere invisibili delle cartelle e il loro relativo contenuto, questo permette di ottenere uno dei piu’ veloci e facili livelli di sicurezza, ma ha anche lo svantaggio che non e’ molto sicuro in quanto le cartelle e i files nascosti si ottengono tramite le normali funzioni del sistema operativo, il quale provvede a volte a nascondere file di sistema o di configurazione.

Encrypt This (66 Kb) ha appena raggiunto la final release 1.0 ed e’ un AppleScript Universal Binary che cifra tutti i file oggetto di Drag&Drop utilizzando AES a 128-bit e genera una immagine dmg. In fase di cifratura il pragramma richiede una password che dovra’ essere, ovviamente, reinserita per decifrare il file criptato.

NiftyTelnet 1.1 SSH (560 Kb) se volete usare sessioni sicure nelle shell del vostro terminale ( SSH ) questa utility fa al caso vostro e inoltre in questa nuova versione e’ stato aggiunto Scp (Secure Copy) e i meccanismi di autenticazione tramite RSA, ottimo algoritmo di cifratura a chiave pubblica!

Kryptor (604 Kb) questa piccola utility cifra e decifra dei file di testo usando il metodo di Vigenere, utile anche per semplici scambi di messaggi via email.

Krypt (1,9 Mb) questa interessante utility utilizza il metodo di cifratura a flusso RC4, e consente di cifrare potenzialmente qualsiasi tipo di dati come video, audio, immagini, testo, e directory comprese sotto-directory. Questo algoritmo e’ estremamente veloce e cifra a una velocita’ di circa 1MBps!!

RPG (310 Kb) e’ l’acronimo di Random Password Generator, quindi se vi serve una password, ma anche una stringa di una lunghezza voluta, RPG ve la genera in maniera casuale. Dimenticavo, il programma e’ Universal Binary

Addirittura dentro al nostro Mac, esistono due programmi che ci consentono di provvedere una sorta di sicurezza:

FileVault e’ un’utility che vi consente di criptare l’intera directory Home del vostro Mac, in modo che altri utenti o programmi non siano in grado di leggere i vostri file e dati. Si puo’ attivare in pochi minuti questo procedimento, una sola cosa e’ bene ricordare, per usare FileVault bisogna settare una mAster Password che NON deve essere dimenticata altrimenti non potrete piu’ accedere ai vostri dati e saranno cosi’ irrimediabilmente persi! Sul sito Apple e’ presente una piccola guida con altre informazioni aggiuntive, se la volete leggere cliccate qui.

Utility Disco, ebbene si anche questo prezioso programma nasconde interessantissime features non note a molti, infatti pochi sanno (pochi e’ da quantificare 😀 ) che e’ possibile creare un dmg contenente tutto quello che vogliamo e criptarlo in modo da renderlo sicuro! Il procedimento e’ molto semplice. Apriamo utility disco, clicchiamo su nuova immagine, e dal pannello settiamo oltre alle normali opzioni come nome, dimensione immagine e File System, anche Criptatura, dove e’ possibile scegliere fra AES a 128 bit che indica come raccomandato, e a AES a 256 bit segnalato come piu’ sicuro ma piu’ lento. Giusto infatti l’algoritmo simmetrico AES (Advanced Encryption Standard) e’ considerato uno Standard per la crittografia a chiave simmetrica e in particolare la versione con chiave a 256 bit e’ utilizzata nientemeno che dalla NSA ( la National Security Agency americana ).

Se vorrete approfondire con l’argomento Sicurezza, la bibbia di questo settore e’ senza dubbio il libro Cryptography and Network Security di William Stallings disponibile nella quarta edizione in lingua inglese che merita veramente, il costo e’ di circa 65 euro, se invece non siete poliglotti e preferite l’italiano potrete acquistare la Terza edizione a circa 40 euro, costo dovuto anche alla piu’ bassa qualita’ cartacea del libro, gli argomenti trattati sono pressoche’ gli stessi.

How to Recover Deleted Files

Chi cerca questa frase, purtroppo, ha avuto una perdita di dati inaspettata.

In linea di massima un file puo’ essere considerato recuperabile se non viene sovrascritto da altri dati anche se teoricamente potrebbe essere sovrascritto piu’ volte per poi riuscirlo a recuperare comunque ma meglio non rischiare per cui vi invito a seguire l’unica fondamentale regola:

IMPORTANTE
Non usare assolutamente il computer o l’hard disk in questione, il motivo e’ semplice, ovvero quando viene cancellato, volontariamente o involontariamente che sia, un file, questo in realta’ diventa solamente invisibile all’utente ma in realta’ non viene fisicamente cancellato.

Se volete maggiori informazioni di come viene memorizzato un file su Hard Disk potete consultare questa pagina su Wikipedia: Principi Fisici di Registrazione Magnetica.

Tornando a noi se andate a sbirciare in Utility Disco e cliccate su Opzioni Sicurezza noterete infatti che e’ possibile formattare gli HDD in 4 modalita’, la prima molto veloce che rende invisibili i file ma che in realita’ non li rimuove fisicamente, solamente i dati non saranno accessibili anche se fisicamente presenti, come ultima la piu’ sicura la quale sovrascrive ben 35 volte i files presenti sull’HD per rendere irrecuperabile i dati presenti.

Vi ho riportato questo esempio appunto per farvi capire che un file, potrebbe essere recuperato anche dopo molte sovrascrizioni in quanto le differenze di magnetizzazione possono essere recuperate anche dopo molte alterazioni.

Uno dei migliori software per Macintosh e’ Data Rescue II il quale permette grazie a varie tipologie di scansioni di ripristinare praticamente ogni file presente nel vostro HD anche dopo varie sovrascrizioni ( il consiglio di non usare l’HD da ripristinare e’ sempre valido ) parecchi utenti lo hanno utilizzato e ne sono rimasti soddisfatti come il sottoscritto.

Data Rescue II

versione demo dall’Apple store

Non e’ un software free ma costa 99,95$ che al cambio attuale sarebbero circa 65 euro, quindi non una spesa alta, ma del resto cosa sono un centinaio di euro al massimo in confronto a una permanente perdita come ad esempio la cartella contenente tutte le nostre foto, oppure la tesi di laurea quasi finita o chesso’ altri documenti importanti.

A mio avviso ne vale certamente la pena ma se non vorrete sborsare nulla c’e’ l’alternativa, fate dei backup frequenti dei vostri dati importanti su supporti ‘robusti’ come cd o dvd, mai fidarsi troppo di supporti flash come pennette USB o memorie varie dalle quali si possono perdere facilemte i dati.

Infine se proprio non doveste ottenere risultati e siete disperati esistono dei professionisti che si occupano di recupero dati, shield recupero dati ne e’ un esempio.

Presentation #2 – Who Am I ?

Tranquilli non sono lezioni di inglese, è solo che mi piace scrivere i titoli delle foto in inglese e ho applicato questa “”mania” anche al blog 🙂

In verità nel post di presentazione precedente non è che mi sia presentato molto, anzi… per nulla!

Non preoccupatevi che colmerò subito questa lacuna.

Per farla breve sono un DVD-Film-Telefilm-Cartoon Dipendente, ovvero colleziono DVD, un centinaio in espansione rapida, guardo tutti i Telefilm Italiani e Stranieri (sopratutto Stranieri) compresi quelli storici come MacGyver, A-Team e Magnum P.I… a proposito di quest’ultimo… chi non vorrebbe fare l’investigatore alle Hawaii ?

Altra passione è la fotografia, ho sempre fatto centinaia di foto sia con il cellulare che con la compattina, catturare attimi mi veniva spontaneo, poi a Marzo 2007 ho fatto il “salto” con la mia prima Reflex Digitale, una Nikon D70, la quale mi ha regalato parecchie soddisfazioni fotografiche 😉 Una raccolta delle mie fotografie la potete trovare direttamente su questo sito cliccando su photos oppure su Flickr dove se avete un account potete visualizzarle e commentarle.

Ultima ma non ultima, anzi probabilmente la maggior parte dei post futuri riguarderanno questo argomento, è la mia passione per i Macintosh, i mitici computer della APPLE (alias mela morsicata). Sono Mac User da gennaio 2006, quindi due anni scarsi, da quando per provare ho comprato un Mac mini e mi sono subito innamorato di questo mondo comprando a settembre ’07 uno stupendo MacBook bianco.

Che dire ancora di me, sportivamente faccio Judo da 15 anni ( cavolo da 15 anni! Come vola il tempo ), mi piace il running, ultimamente corro molto con il cervello (se questo si può chiamare Running 🙁 ). Alla corsa tradizionale purtroppo non ho molto tempo da dedicare a meno che correre dietro al treno quasi tutti i giorni possa rientrare nella categoria.

Penso sia meglio non dilungarmi troppo prima che i miei unici visitatori scappino annoiati, se volete leggere altro su di me potete farlo dando un’occhiata la mio Curriculum Vitae.

A presto con finalmente qualche notizia vera e si spera interessante!

Buona Domenica!